giugno 22, 2017

Le fiabe del dodo #16

Presto tornerò in argomento Mare di libri, ma per oggi vi propongo il riassunto di un'altra bella favola firmata Grimm. La fiaba di oggi parla di un incontro fortuito ed un rapporto d'amore fraterno; si intitola L'uccellintrovato.

giugno 21, 2017

Sophie sui tetti di Parigi - Katherine Rundell

Ho terminato questo libro un paio di settimane fa, ma purtroppo come vi ho già spiegato a causa di impegni ed influenza non sono riuscita a prendere il mano il pc per potervelo recensire. 
Speravo di andare all'incontro con l'autrice in occasione di Mare di libri a Rimini, ma non ci sono riuscita per via di un disguido logistico. 
In ogni caso ecco finalmente la mia recensione di Sophie sui tetti di Parigi :3

Titolo: Sophie sui tetti di Parigi
Titolo originale: Rooftoppers
Autrice:Katherine Rundell
Casa editrice: Rizzoli 
Anno di pubblicazione: 2015
Genere: romanzo per bambini (10+)

Trama:

La mattina del suo primo compleanno, una bambina galleggia nella custodia di un violoncello sulle acque della Manica. A raccoglierla è Charles, un eccentrico ma premuroso scapolo inglese, che decide di prendersi cura di lei. Una cura un po’ speciale, perché Charles usa i libri come piatti e permette a Sophie di scrivere sui muri. Per questo, quando la ragazzina compie tredici anni, i servizi sociali minacciano di metterla in un istituto. Allora Charles e Sophie fuggono a Parigi in cerca della madre di lei, con un solo indizio in mano: la targhetta sulla custodia del violoncello che l’ha salvata dal naufragio. L’impresa non è affatto semplice, ma Sophie troverà sui tetti di Parigi un aiuto inaspettato.

giugno 19, 2017

Mare di libri 2017 - il viaggio e gli incontri

Partenza all'alba. Sono le cinque di mattina quando io e il mio fidanzato ci mettiamo in macchina per il lungo viaggio verso Rimini. La strada sgombra, nessuno attorno a noi e mentre da un lato il sole si fa sempre più caldo, sale anche l'agitazione per i tanti incontri ed il poco tempo a disposizione.
Arrivati verso le 9.40 prendiamo dall'info-point tutti i biglietti che avevo prenotato la scorsa settimana. Per un disguido tecnico (due sale con lo stesso nome nella stessa città ma in due punti diversi non sono un'ottima cosa a mio avviso...) non ho potuto assistere al primo incontro con la Rundell. In compenso io e il mio fidanzato ce la siamo presi comoda e ci siamo seduti in un grande parco ad assaporare l'ombra nella calda giornata assolata e successivamente ci siamo diretti al primo vero incontro della giornata dopo aver lasciato le valigie in albergo.

Ore 11.30, Teatro Galli: Natasha Pulley con il focus su "L'orologiaio di Filigree Street".
L'autrice è stata molto carina ma molto tempo è andato perso un po' per la traduzione fatta dall'intervistatrice stessa che quindi prima rivolgeva la domanda in italiano e poi in inglese, ed un po' perso per i brani tratti dal libro a mio avviso troppo lunghi e in un caso anche fuori luogo (il secondo passaggio parlava di Sei... una bambina che non c'è per la stragrande maggioranza del libro e non ha così molta importanza nella trama). Per fortuna io ed altre ragazze abbiamo avuto la fortuna di aver intervistato Natasha Pulley ed è davvero una persona molto carina e forte oserei dire. Molto delicata ma al tempo stesso un po' peperina.

Alla fine dell'incontro mi sono ritrovata con tre fanciulle con cui avevo preso accordi per fare le interviste insieme. Siamo andate insieme a mangiare un panino al volo ma... in poco tempo si erano già fatte le 14.00, tempo di intervista a Jennifer Donnelly... abbiamo mangiato i nostri panini camminando dal locale al luogo dell'intervista XD
Jennifer Donnelly è l'autrice che mi è piaciuta di più umanamente parlando. Ci ha messo subito a nostro agio chiedendoci prima dell'intervista qualcosa di noi ed è stata davvero adorabile.

Finita l'intervista un po' di pausa per finire i nostri panini e poi via alle 15.00 all'incontro con Janne Teller (foto a destra, la donna con la pashmina rosa).
Nell'incontro hanno parlato molto del suo libro "Niente" e di quello che esso rappresenta. In poco più di 100 pagine questa autrice è riuscita a porre delle interessanti questioni sulle dinamiche di un gruppo e fanatismo, che porta dei bambini a comportarsi in modo duro. Questi bambini stanno cercando il significato della vita ma non riescono a fermarsi quando dovrebbero. L'autrice ha detto "Il male è quello che succede quando si mette un principio davanti ai valori, alla famiglia."
Un libro in cui i genitori non sono presenti a fianco dei ragazzini perché secondo il punto di vista dei suoi personaggi non interrogano i genitori perché non li credono capaci di risolvere le loro questioni. Da qui la scelta di cercare loro stessi un significato di quello che gli sta succedendo. "Il passaggio da adolescenti ad adulti viene dato da segreti che si sviluppano. Diventare adulti e sviluppare una propria identità significa prendersi il carico e la responsabilità di quei segreti."
Oltre a "Niente" si è parlato anche del libro "Immagina di essere in guerra", pubblicato in più versioni con Paesi diversi a seconda del luogo di pubblicazione. Per questo piccolo libricino l'autrice ha comunque voluto esprimere il suo amore per la vita, un dono straordinario ma misterioso in quanto non ne sappiamo la provenienza.
Ovviamente io dovevo scegliere L'isola di Odino, il libro di cui non è stato detto nulla, ma fa niente XD. Alcune frasi della Teller sono state molto di ispirazione e mi è piaciuto come incontro.
Punto memorabile dell'incontro: l'autrice, dopo aver spoilerato brutalmente il finale del libro ha detto:  "*megaspoiler* e non avrei voluto, ma sentivo che la storia doveva andare così. Mi spiace a chi ancora non ha letto il libro per questa rivelazione, ma ci sono tante altre cose belle nel libro"XD  memorabile.

Ore 16.30 L'incontro con l'unico scrittore italiano che avevo in programma: Leonardo Patrignani.
Devo ammetterlo, non ho letto Multiversum ma è nella mia WL. Ho acquistato il libro Time Deal, su cui verteva appunto l'incontro, pochi giorni fa e data la mia influenza devastante non ho potuto leggerlo subito. Non sapevo cosa aspettarmi da questo incontro ma la presentazione di questo libro è stata assolutamente favolosa. C'è tutto: una storia romantica, un dilemma esistenziale, un universo distopico bellissimo e terrificante al tempo stesso. Insomma, un libro da non perdere assolutamente. Nella sala non molti spettatori avevano letto il libro, data la sua recentissima uscita e quindi sono state date solo alcune informazioni di base. Nella città di Aurora c'è una bellissima storia d'amore fra Julian e Aileen, ma questa storia viene ostacolata da un farmaco che sta dividendo in due la città: il Time Deal. Questo farmaco è in grado di sconfiggere tutte le malattie e di fermare l'invecchiamento delle persone. Aileen e Julian sono contrari, ma per volere della sua famiglia lei è costretta a sottoporsi alla terapia ma qualcosa non va per il verso giusto... Nell'incontro si è parlato di come la scienza pian piano potrebbe arrivare ad avere un possibile Time Deal e quali potrebbero essere gli effetti sociali di questa scoperta. Cinquantenni in un corpo ancora giovane da ventenni, adolescenti che potrebbero rimanere per sempre tali agli occhi dei genitori in quanto il loro corpo non cambia... Decisamente molto interessante! Non appena finisco le mie attuali letture quasi certamente punterò su Time Deal.

Ho dovuto lasciare l'incontro prima del tempo, ma grazie al mio prode principe azzurro che si è sacrificato, ho ottenuto ugualmente il libro autografato yeeee :3
Ore 17.30 intervista con Natasha Pulley e come ho detto prima è stata sorprendente. Non vi voglio svelare di più, quindi pazientate e nei prossimi giorni tradurrò l'intervista con lei.

Finito questa intervista, recupero il mio baldo fidanzato e con calma dopo una doccia veloce facciamo finalmente i turisti. Passeggiata tra bancarelle di prodotti tipici e poi sul lungo mare. Una buona piadina con vista sulla spiaggia e poi passeggiata notturna per il centro storico quasi deserto.

La mattina dopo ore 10.00 incontro focus sul libro "Tutta la verità su Gloria Ellis" di Martyn Bedford. Non è un fantasy, ma molti ne parlano bene e... dato che c'ero ho inserito anche questo tra i miei incontri anche se non è il mio genere XD
Non lo avessi mai fatto...l'autore è stato davvero un buon venditore e con le sue risposte sincere e spiritose mi ha conquistata. Ho dovuto comprare il libro e farmelo autografare! 
Cominciamo col dire che questo libro parla di una ragazza, Gloria appunto, che è scappata di casa per 15 giorni e quando è tornata la polizia la interroga su quel lasso di tempo in cui è mancata. La nostra storia quindi è il racconto di Gloria, di come si sentiva e delle ragioni che l'hanno portata a scappare. 
Dice l'autore "Non posso consigliare a nessuno di scappare di casa ma per crescere bisogna correre dei rischi ed alcune volte allontanarsi dalle cose che si conoscono" e ancora "Le giovani donne di oggi sono condizionate da quello che vedono in TV, nei film e pensano di dover incontrare l'uomo giusto per essere felici. Nel libro Gloria si rende conto che non ha bisogno di Uman per essere felice, perché per essere felice ha bisogno solo di sé stessa." Dopo questa affermazione non potevo ignorare un libro del genere. Una cosa che ricorderò di questo incontro è stato quando Bedford ha menzionato Harry Potter perché lui voleva tagliare fuori dalla storia in qualche modo i genitori, ma lo ha fatto facendo buttare i telefoni ai due protagonisti quando fuggono, mentre altri autori di oggi tendono a rendere i ragazzi orfani, come appunto Harry Potter.
Anche in questo incontro c'è stata una lettrice che ha riportato alcuni brani dal libro ed ho notato che sicuramente sarà una lettura fluente e semplice.

Ultimo incontro della giornata per me, è stato quello con Jennifer Donnelly, intervistata da due ragazze del gruppo di lettura della biblioteca. Domande mirate su due romanzi in particolare, "Una voce dal lago" e "La strada nell'ombra". E la bellissima Waterfire saga T.T ?
Vi posso dire che anche in questo incontro l'autrice si è rivelata molto simpatica e adorabile con tutti, nonostante le domande che le sono state poste erano davvero per la maggior parte campate in aria da ragazzini che non la conoscevano. Più informazioni su quest'autrice arriveranno con l'intervista :3

E finalmente si riparte verso casa, con un peso dato dai libri firmati e una Lea molto felice per il weekend. Ma non prima dell'ultima sorpresa: io e il mio fidanzato ci siamo fermati a Ravenna al parco safari a trovare una mia amica che lavora lì e ci siamo fatti tutto il giretto a vedere gli animali. Ho anche dato da mangiare ad una zebra, un cammello ed una bellissima giraffa di nome Melman :3 

Non si possono condensare in poche righe tutte le emozioni che ho provato in questi giorni. Come prima persona ringrazio Matj, la mia dolce metà, per avermi supportata e sopportata in questo viaggio, per avermi fatto fare l'autografo da Patrignani, per avermi aspettato dopo l'intervista con il cibo, per aver guidato per tutta l'andata e metà del ritorno, per avermi viziata, portata in spiaggia ed infine avermi convinta ad andare al parco safari. 
Infine le mie compagne di intervista: Denise di Reading is Believing, Veronica di She was in Wonderland e Juliette di Sweety Readers, grazie per l'avventura e scusatemi per le mie frequenti fughe da un luogo all'altro, ma l'ansia di arrivare in ritardo ad un evento è sempre forte in me XD

A voi lettori, spero che questo post vi sia piaciuto e vi aspetto nei prossimi giorni per le interviste a Jennifer Donnelly e Natasha Pulley ^^ Vi invito anche a mettere un mi piace sulla mia nuovissima pagina Facebook Leacomy in Wonderland dove potrete rimanere più in contatto con me e vedere altre foto di Rimini che caricherò nei prossimi giorni :3

giugno 14, 2017

Che fine ha fatto Lea?

Eccoci qui, non sono sparita dalla blogsfera XD Faccio questo breve post per aggiornarvi su quello che mi è successo negli scorsi giorni e che mi ha tenuta lontana dal mio blog.
Venerdì avevo finito di leggere un libro ma non mi sentivo granché bene, avevo soprattutto mal di testa ed un fastidio alla gola. Ho quindi ho deciso di rimandare la recensione ad un momento più calmo... Mai decisione fu più sbagliata.

Pensavo di riuscire nel marasma del weekend a ritagliarmi un'oretta per la recensione, invece sabato mattina l'ho passata a giocare alla Nintendo Switch con il mio ragazzo e mia sorella in attesa degli eventi del tardo pomeriggio.
Chi mi segue su Instagram saprà dove sono stata sabato e domenica... Ho passato due giorni stupendi ad un evento chiamato Cartoonia - dove il tempo si è fermato a Udine (quindi anche relativamente vicino a casa XD) un favoloso evento in cui a farla da padrone erano i super ospiti dal mondo dei cartoni animati dai doppiatori Pietro Ubaldi e Davide Garbolino al mondo delle sigle con Stefano Bersola e Paolo Tuci fino ad arrivare ai super concerti di Cristina D'Avena e i Gem Boy (sabato) e Giorgio Vanni (domenica). Una cosa straordinaria :3. Un po' scarno il contorno, ma gli ospiti erano davvero eccezionali. Sono diventata una grande fan di Bersola perché è stato bravissimo e il suo modo di approcciarsi al pubblico sia sul palco che al di fuori è stato fantastico.

Evento a parte... vi ricordate il fastidio alla gola di venerdì? Bene. Lunedì mattina ero senza voce (per aver cantato troppo a squarciagola) ed in più avevo mal di testa, raffreddore e tosse. Insomma per farla breve mi son beccata una piccola bronchite, data forse anche dal fatto che durante i concerti ho saltato, ballato e quindi sudato e poi magari ho preso freddo.. chissà... insomma per farla breve lunedì e martedì ero veramente k.o. Non ho toccato neanche una pagina di un libro.
Oggi fortunatamente sto già meglio, ma non scriverò post fino a lunedì. Il perché?
Sabato e domenica mi troverete alla fiera Mare di libri a Rimini yeeee ^^ i prossimi due giorni li passerò a fare le valige e a prepararmi mappe, calcoli percorsi con o senza pedaggi, rifinire le domande per le interviste etc.. insomma sarò super impegnata nella preparazione al viaggio (e ovviamente lavorerò pure XD).
Quindi non preoccupatevi, tornerò e con tante cose da dire. Sappiate che ho passato un weekend da favola la settimana scorsa e sono certa che quello che mi aspetta lo sarà altrettanto.

A presto 

giugno 08, 2017

Le fiabe del dodo #15

Buongiorno a tutti ^^ Come ogni giovedì eccoci con la rubrica di fiabe e come promesso la settimana scorsa, non sarà una fiaba dei Grimm. Dopo l'inizio non tanto promettente con Perrault, l'ho ripreso in mano ed ho trovato una storia carina intitolata semplicemente Le Fate.

giugno 05, 2017

Eat me or drink me #9 - segnalazioni

Buon inizio settimana a tutti^^ spero che vi siate divertiti o rilassati durante questo breve ponte.
Inizio la settimana con un post di segnalazioni varie di libri appena usciti o in uscita prossimamente.

La primissima notizia che vi voglio dare è che qualche giorno fa, è uscita la ristampa di un libro che adesso tutti vogliono e che risulta introvabile. Personalmente l'ho letto nel lontano 2014 prendendolo in prestito dalla biblioteca e sto parlando de "Il circo della notte" di Erin Morgenstern (cliccate sul titolo per andare alla  mia recensione).
Questo romanzo mi era piaciuto molto e penso di comprarmelo pure io prossimamente, per averlo nella mia collezione. Grazie Rizzoli per averlo finalmente ristampato ^^

Trama:

Appare così, senza preavviso. La notizia si diffonde in un lampo, e una folla impaziente già si assiepa davanti ai cancelli, sotto l'insegna in bianco e nero che dice: "Le Cirque des Rèves. Apre al crepuscolo, chiude all'aurora". È il circo dei sogni, il luogo dove realtà e illusione si fondono e l'umana fantasia dispiega l'infinito ventaglio delle sue possibilità. Un esercito di appassionati lo insegue dovunque per ammirare le sue straordinarie attrazioni: acrobati volanti, contorsioniste, l'albero dei desideri, il giardino di ghiaccio,.. Ma dietro le quinte di questo spettacolo senza precedenti, due misteriosi rivali ingaggiano la loro partita finale, una magica sfida tra due giovani allievi scelti e addestrati all'unico scopo di dimostrare una volta per tutte l'inferiorità dell'avversario. Contro ogni attesa e contro ogni regola, i due giovani si scoprono attratti l'uno dall'altra: l'amore di Marco e Celia è una corrente elettrica che minaccia di travolgere persino il destino, e di distruggere il delicato equilibrio di forze a cui il circo deve la sua stessa esistenza.

Passiamo invece alla casa editrice DeAgostini, che ultimamente sta puntando molto nel settore YA e fantasy e di questo ne sono veramente contenta. Il libro che vi segnalo uscirà il 13 giugno e sarà uno degli incontri a cui parteciperò durante la fiera del libro di Rimini. Non so se riuscirò a leggerlo pochi giorni prima della partenza dato che sono 475 pagine, ma ci proverò. Sto parlando di "Time Deal" di Leonardo Patrignani.

Trama:

Ci sono promesse che non possono essere mantenute. Come quella che Julian ha fatto ad Aileen. Era solo un bambino quando l’ha vista per la prima volta, e se n’è innamorato perdutamente. Da quel momento ha giurato che non l’avrebbe lasciata mai. Che sarebbe rimasto con lei per sempre. Ma si può davvero promettere per sempre? Non in una città come Aurora. Una metropoli schiacciata da un cielo plumbeo e soffocata dall’inquinamento, in cui l’aspettativa di vita è scesa drasticamente. Almeno fino all’arrivo del Time Deal, un farmaco in grado di arrestare l’invecchiamento cellulare. Nessuno ne conosce i possibili effetti collaterali, solo qualcuno immagina quali possano essere le conseguenze morali e sociali. La città è divisa in due: da una parte chi insegue ciecamente il sogno della vita eterna, dall’altra chi invece rifiuta di manipolare la propria esistenza e preferisce che il tempo scorra secondo natura. Julian è tra questi ultimi. Ma Aileen non ha avuto scelta: figlia di un noto avvocato, che finanzia da sempre la casa farmaceutica del Time Deal, è stata sottoposta al trattamento. Finché qualcosa va storto. Aileen inizia ad accusare disturbi della memoria, e poi sparisce nel nulla. Julian però è disposto a tutto pur di ritrovarla. E di regalarle il loro per sempre.

La casa editrice Newton Compton invece, propone un fantatico libro distopico a tema giochi online. Si tratta di Nerve, uscito il 1 giugno. La trama mi ispira moltissimo, anche perchè io stessa ogni tanto gioco online. Purtroppo finora alcune recensioni che ho letto non sono eccelse per questo romanzo, ma se riuscirò a procurarmelo lo leggero io stessa e valuterò.
Non mi piace moltissimo la cover e mi spiace averla trovata solo con il banner di pubblicità del film.

Trama:

Quando Vee viene selezionata come concorrente per il gioco in diretta online Nerve, scopre che il gioco la conosce. Gli organizzatori l'hanno attratta e convinta a partecipare con premi allettanti e con la promessa di fare coppia con il ragazzo perfetto, il brillante e sensuale Ian. In un primo momento Nerve si rivela incredibilmente divertente: i fan di Vee e Ian tifano per loro e li spingono ad alzare la posta con imprese sempre più rischiose. Ma il gioco ha una svolta poco chiara quando i partecipanti vengono indirizzati verso una località segreta con altri cinque giocatori per il round del Grand Prize. Improvvisamente stanno giocando il tutto per tutto e in palio c'è la loro vita. Fino a che punto il sangue freddo di Vee la sosterrà per andare avanti?

Per il momento questi sono i titoli che mi ispirano e che vi posso consigliare, ma prossimamente mi aspetto di segnalare molti più libri in vista dell'estate... alla prossima ^^

giugno 03, 2017

Deep Blue - Jennifer Donnelly

Buon ponte e buon weekend ^^ Oggi continuiamo con le recensioni di libri in vista di Rimini. L'autrice di oggi è Jennifer Donnelly che ha scritto vari romanzi storici, ma anche questa serie sulle sirene, di cui oggi vi proporrò la recensione del primo volume. L'autrice ha pubblicato quest'anno anche un libro andato a ruba: si tratta di "Lost in a book", una storia ambientata nel mondo de "La bella e la bestia". Ma veniamo a noi, perché vi porterò nel mondo sottomarino di "Deep Blue".

Titolo: Deep Blue
Titolo Originale: Deep Blue
Saga: Waterfire Saga #1
Autrice: Jennifer Donnelly
Casa editrice: Disney Libri / riedizione Giunti
Anno di pubblicazione: 2014
Genere: fantasy, ragazzi, sirene

Trama:

Serafina, figlia di Isabella, Regina di Miromara, si prepara a diventare a sua volta sovrana di uno dei regni più antichi e gloriosi degli abissi. Un grande onore e insieme, a volte, un peso quasi insopportabile. 
La sera prima della cerimonia del "Dokimì", il rito crudele con cui dovrà dimostrare di essere degna del trono, Serafina è tormentata da un incubo che preannuncia il ritorno di uno spaventoso demone. Ma, al risveglio, la giovane, assorbita dai preparativi della cerimonia, dimentica l'angoscia. Serafina sta per rivedere la sua grande amica d'infanzia Neela e da lei spera di avere notizie del Principe Mahdi, suo cugino, nonché promesso sposo di Serafina stessa. Il "Dokimì" si svolge senza intoppi ma, sul finire della cerimonia, un misterioso attacco sconvolge la città di Cerulea, capitale del Regno. La stessa Regina Isabella è colpita a tradimento da una freccia avvelenata. Mentre la città e la Reggia sono in preda al caos, Serafina e Neela riescono a fuggire. Scoprono così di aver avuto entrambe lo stesso incubo e che in realtà non era affatto un incubo. È un richiamo, invece: qualcuno le ha prescelte. Insieme ad altre quattro sirene, con cui formeranno un indissolubile legame di sorellanza, partiranno alla ricerca dei sei talismani nascosti nei mari del mondo. Solo trovandoli sapranno ricacciare nelle nebbie del passato la mostruosa creatura che sconvolge gli abissi...

giugno 01, 2017

Le fiabe del dodo #14

Buon giovedì^^ Siete già pronti per il ponte del 2 giugno? Io partirò solo sabato pomeriggio per fare due giorni di mare, comunque ho già in bozza una nuova recensione che probabilmente finirò venerdì quindi state connessi :3 
La favola di questa settimana arriva ancora una volta dai fratelli Grimm. Giuro che la prossima settimana cambio XD è una fiaba sconosciuta e parla di un'amicizia non proprio paritaria... il titolo di questa fiaba è: Il vecchio Sultan.


maggio 29, 2017

L'orologiaio di Filigree Street - Natasha Pulley

Buon inizio settimana a tutti^^ Come avrete capito dai miei numerosi post, fra tre settimane, ci sarà un evento a Rimini, chiamato "Un mare di libri" e io sarò presente ^^ Detto ciò, mi sto concentrando sulla lettura di libri degli autori presenti a questa manifestazione, per poterli conoscere meglio. Anche se non ho ottenuto il pass stampa, mi sono comunque candidata per fare tre interviste, quindi se tutto va secondo i piani vi porterò a conoscere tre degli autori presenti a Rimini.. ovviamente se loro avranno abbastanza tempo per concedere le interviste *incrociamo le dita*.

Il primo libro che inaugura lo studio degli autori presenti alla manifestazione è "L'orologiaio di Filigree Street" di Natasha Pulley.

Titolo: L'orologiaio di Filigree Street
Titolo originale: The Watchmaker of Filigree Street
Autrice: Natasha Pulley
Anno di pubblicazione: 2017 (marzo)
Casa editrice: Bompiani
Genere: storico, fantasioso

Trama:

Londra, 1883. Thaniel Steepleton, giovane, modesto telegrafista al ministero dell'Interno, una sera trova un dono anonimo sul cuscino del suo letto: un orologio d'oro. È proprio l'orologio, strillando, a salvarlo dall'esplosione di un ordigno che devasta un pub. Thaniel si trasforma in investigatore antiterrorismo e rintraccia l'artigiano che ha creato il prodigioso manufatto: si chiama Keita Mori, viene dal Giappone e nel suo laboratorio in una stradina di vecchie case a Knightsbridge prendono vita straordinari esseri meccanici, prodigi luminosi, uccelli di bronzo, un polpo rubacalzini. 
L'incontro con Mori - e quello con Grace Carrow, brillante studentessa di fisica che cerca di combattere i pregiudizi per diventare scienziata e scoprire la verità sull'etere luminifero - cambierà la vita di Thaniel. Tre personaggi che non sono mai quello che sembrano, un passato - e un futuro - che uniscono in modo singolare l'Inghilterra all'estremo Oriente, una miscela specialissima di storia e magia per un romanzo d'esordio che sfugge alle etichette e chiede al lettore di stare al gioco senza riserve.

maggio 25, 2017

Le fiabe del dodo #13

Giovedì momento di relax con le fiabe dei miei adorati fratelli Grimm :3
Per il post di oggi ho scelto una fiaba narrata in più versioni e vi riassumerò quella che, secondo me, è la più carina e completa. Si intitola "Comare Morte".