gennaio 20, 2018

Eat me or drink me #13 - segnalazioni

Era da un po' che non utilizzavo questa rubrica per segnalarvi alcuni titoli. Ho giusto un paio di titoli da segnalare per il mese di gennaio. A febbraio ci sono moltissime novità in campo editoriale, quindi aspettatevi un Eat me or drink me più sostanzioso la prossima volta. 


In uscita a gennaio il 30 gennaio per la Piemme: Shadowblack il fuorilegge. Questo titolo mi aveva catturata per la sua copertina. Questa carta da gioco con il ragazzo e dietro un gatto con una faccina un po' inquietante tipo lo stregatto di Alice... molto carina. La trama poi è altrettanto invitante.

Trama:

Il sedicesimo compleanno di Kellen si avvicina e con esso il momento in cui dovrà affrontare il suo primo duello e cominciare le quattro prove che lo faranno diventare un mago. C'è solo un insignificante, trascurabile problema: Kellen non ha magia. La disfatta sembra ormai inevitabile, quando una straniera arriva in città e lo sfida a prendere un diverso cammino. La donna appartiene al misterioso popolo Argosi, viaggiatori che vivono del proprio ingegno e custodi di grandi segreti racchiusi nelle loro carte. Ferius Parfax è pericolosa e imprevedibile, ma potrebbe essere l'unica speranza di Kellen.

Un titolo inaspettato che però ha attirato la mia attenzione. Per la casa editrice Newton Compton, La guerra degli dei - La notte del serpente. In uscita a fine mese, più precisamente il 29 gennaio.

Trama:

Cortés e il suo manipolo di conquistadores arrivano a Tenochtitlan, la città-isola degli Aztechi, su invito dell’imperatore Montezuma, che pianifica di intrappolarli e ucciderli tutti. Con un colpo da maestro, Cortés agisce d’intuito e anticipa le mosse del sovrano, prendendolo in ostaggio e piegando gli Aztechi al suo dominio. Tutto il Messico sembra sul punto di cadere ai suoi piedi quando un messaggio dalla costa annuncia l’arrivo di altri spaniard con un numero di soldati tre volte superiore al suo. E non si tratta affatto di rinforzi: i nuovi arrivati sembrano invece intenzionati a strappargli il potere appena conquistato. Cortés si trova quindi davanti a una scelta: accettare la resa o iniziare una guerra fratricida. Ed è proprio con la decisione di combattere che marcia verso gli spaniard, finendo per indebolire la guarnigione a Tenochtitlan. Quello che non sa è che nella città-isola stanno per aprirsi le porte dell’inferno.

Uscito invece a dicembre "Ghiaccio come Fuoco" il seguito di "Neve come Cenere" (di cui potete trovare la mia recensione QUI). Il primo libro mi era piaciuto e non vedo l'ora di andarlo a prendere in libreria per poter leggere anche il seguito.

Trama:

Da tre mesi i sudditi del Regno d'Inverno sono stati liberati e il re di Primavera, Angra, è scomparso, grazie soprattutto all'aiuto di Cordell. Ma ancora non c'è pace per gli inverniani: devono pagare il debito verso Cordell, e sono così costretti a lavorare nelle miniere. Dove portano alla luce qualcosa di molto potente e altrettanto pericoloso: l'abisso della magia di Primoria. Potrebbe essere l'arma definitiva per sconfiggere Angra, ma l'ultima volta che il mondo ha avuto accesso a una magia simile è precipitato verso la rovina. Così, quando il re di Cordell ordina a Meira e Theron di partire alla ricerca dei segreti della magia, la ragazza pensa di usare quel viaggio per radunare alleati con un unico scopo: evitare che i poteri dell'abisso vengano liberati. È l'unico modo per proteggere il suo popolo, e Meira è disposta a tutto pur di tenere gli inverniani al sicuro. Ma dentro di lei inizia a farsi strada un dubbio: e se la sua missione non fosse combattere solo per Inverno, ma per tutto il mondo? Saprà farlo senza mettere in pericolo le persone che ama?

Infine un paio di comunicazioni di servizio da parte della casa editrice Les Flâneurs che può interessare gli scrittori:

Les Flâneurs Edizioni valuta opere inedite di narrativa (romanzi o racconti) che ruotino intorno al mondo LGBT, possibilmente che propongano nuovi stili, anche pop o con approcci laterali e visioni innovative. Numero battute: max 200mila spazi inclusi. Scadenza 30/4/2018. Si prega di inviare l’intero manoscritto, una sinossi (max 1500 battute spazi inclusi) e una breve biografia.Gli invii devono avvenire ESCLUSIVAMENTE a mezzo mail (info@lesflaneursedizioni.it) in formato pdf (NON SI ACCETTANO INVII CARTACEI). Nel corpo della mail riportare: nome, cognome, numero di telefono. Oggetto: Nuova collana: “Le Marais” – Leggere, indifferentemente. Dichiarare di acconsentire al trattamento dei dati personali in merito alla valutazione del manoscritto.
Il link al sito della casa editrice per saperne di più: http://www.lesflaneursedizioni.it/blog/nuova-collana-le-marais

Les Flâneurs Edizioni valuta opere inedite di SAGGISTICA e NON-FICTION NARRATIVA sui temi MUSICA, TEATRO, CINEMA E AUDIOVISIVI con le seguenti caratteristiche: taglio leggero e divulgativo, scritture ibridate tra narrativa e saggistica, stili non accademici, anche pop o con approcci laterali e visioni innovative. Numero battute: max 220mila spazi inclusi.
Questo annuncio è per la nuova collana della casa editrice intitolata "Boulevard". Potete chiedere più informazioni all'indirizzo mail sopra riportato per la collana "Le Marais". Attualmente non c'è una pagina sul sito dedicata a ciò, ma non appena ci sarà vi metterò il link.

gennaio 17, 2018

L'albero delle bugie - Frances Hardinge

Avevo messo questo libro tra le mie letture lo scorso anno per la trama davvero intrigante e la fantastica copertina che invoglia ad aprire le pagine. Ho approfittato della reading challenge Ipse Dixit per leggerlo ed ora vi fornisco la mia recensione. Aggiungo che se volete scoprire di più ed unirvi alla challenge, cliccate sul banner nel menù qui a destra ^^

Titolo: L'albero delle bugie
Titolo originale: The Lie Tree
Autrice: Frances Hardinge
Casa editrice: Mondadori
Anno di pubblicazione: 2017
Genere: romanzo per ragazzi, mistero

Trama:

Fin da quando era piccola Faith ha imparato a nascondere dietro le buone maniere la sua intelligenza acuta e ardente: nell'Inghilterra vittoriana questo è ciò che devono fare le brave signorine. Figlia del reverendo Sunderly, esperto studioso di fossili, Faith deve fingere di non essere attratta dai misteri della scienza, di non avere fame di conoscenza, di non sognare la libertà. Tutto cambia dopo la morte del padre: frugando tra oggetti e documenti misteriosi, Faith scopre l'esistenza di un albero incredibile, che si nutre di bugie per dar vita a frutti magici capaci di rivelare segreti. È proprio grazie al potere oscuro di questo albero che Faith fa esplodere il coraggio e la rabbia covati per anni, alla ricerca della verità e del suo posto nel mondo. Magia, scienza e desiderio di libertà si incontrano in un questo romanzo, con una coraggiosa eroina che rompe gli schemi, nel solco di Jane Eyre.

gennaio 14, 2018

Questo canto selvaggio - Victoria Schwab

Ho finito questo libro la scorsa settimana ed ho voluto attendere e fare la recensione per bene prima di proporvela. Dopo aver letto "Magic" della stessa autrice, ero rimasta un po' delusa. Decantato come uno dei migliori fantasy del 2017, non mi ha trasmesso la stessa sensazione (infatti ho dato un punteggio di 3,5 su 5). Quando ho preso in mando "Questo canto selvaggio" ho avuto paura di provare la stessa delusione di trovarmi di fronte un altro libro stra-decantato, ma non così appassionante. Come sarà andata?

Titolo: Questo canto selvaggio
Titolo originale: This Savage Song
Saga: Monsters of Verity #1
Autrice: Victoria Schwab
Casa editrice: Giunti editore
Anno di pubblicazione: 2017
Genere: dark fantasy, distopico

Trama:

Per anni Verity City è stata teatro di crimini e attentati, finché ogni episodio di violenza ha cominciato a generare mostri, creature d'ombra appartenenti a tre stirpi: i Corsai e i Malchai, avidi di carne e sangue umani, e i Sunai, più potenti, che come implacabili angeli vendicatori con il loro canto seducente catturano e divorano l'anima di chi si sia macchiato di gravi crimini. Ora la città è attraversata da un muro che separa due mondi inconciliabili e difende una fragile tregua: al Nord lo spietato Callum Harker offre ai ricchi protezione in cambio di denaro, mentre al Sud Henry Flynn, che ha perso la famiglia nella guerra civile, si è messo a capo di un corpo di volontari pronti a dare la vita pur di difendere i concittadini e ha accolto come figli tre Sunai. In caso di guerra la leva più efficace per trattare con Harker sarebbe la figlia. Così August, il più giovane Sunai, si iscrive in incognito alla stessa accademia di Kate per tenerla sotto controllo. Ma lei, irrequieta, implacabile e decisa a tutto pur di dimostrare al padre di essere sua degna erede, non è un'ingenua...

gennaio 11, 2018

Le fiabe del dodo #25

Ho grandi progetti quest'anno per la rubrica "Le fiabe del dodo", ma devo ancora prendere tutto il necessario per migliorarla. Prossimamente preparatevi ad un nuovo tipo di fiabe, ma per il momento torniamo ai nostri cari fratelli Grimm. 

gennaio 08, 2018

Exit - La Baita Abbandonata

Buon lunedì ^^. Vi siete ripresi dagli ultimi strascichi delle festività? Oggi voglio stare sul leggero e vi propongo la recensione di un gioco che ho sperimentato il 26 dicembre. Si intitola Exit - La Baita Abbandonata, che fa parte di una serie di giochi molto particolari. Avete presente le escape-room che vanno tanto di moda ultimamente? Ecco, la serie di Exit equivale ad una escape-room ma sottoforma di gioco. Ideato da una coppia di giocatori e nella vita, Inka e Markus Brand ha vinto il premio del Kennerspiel des Jahres 2017, ovvero il miglior gioco per esperti del 2017.
Pronti a scoprirlo?

Trama del gioco:

Notte fonda. I giocatori interpretano il ruolo di escursionisti che trovano per caso una baita nel mezzo della foresta. Una volta entrati per trovare riparo, la porta dietro si chiude e viene ritrovato un misterioso foglietto che inizia con "Benvenuti miei ospiti...". Il proprietario della baita ha deciso di giocare con gli escursionisti che dovranno trovare la soluzione ad una serie di enigmi che apriranno porte, mobili e casseforti al fine di arrivare a trovare la chiave per uscire dalla baita. Riusciranno i protagonisti a trovare la soluzione prima dell'alba e a sfuggire alle grinfie del loro rapitore?

gennaio 05, 2018

Once Upon a Zombie : il colore della paura - Billy Phillips & Jenny Nissenson

Non vi aspettavate un titolo del genere da me, non è vero? Invece entrando in libreria mi sono trovata davanti questo titolo.. e che vi devo dire c'è un'Alice-zombie in copertina! Dovevo prenderlo.

Titolo: Once Upon a Zombie - il colore della paura
Titolo originale: Once Upon a Zombie - Book One: The Color of Fear
Serie: Once Upon a Zombie #1
Autori: Billy Phillips e Jenny Nissenson
Casa editrice: Edicart
Anno di pubblicazione: 2015
Genere: fantasy, libri per ragazzi, zombie

Trama:

Impiegabili avvistamenti nei cimiteri di tutto il mondo... Il sito web unexplainablenews.com ha riferito di strani fenomeni avvenuti nei cimiteri di Scozia, Germania, Italia e Stati Uniti. Solo una persona sa cosa sta accadendo... e perché! L'individuo in questione conosce anche l'unica ragazza potenzialmente in grado di impedire una terribile, imminente catastrofe. Ma ci riuscirà? Fiato poco, paura tanta...
Quando la mamma di Caitlin Fletcher scomparve (o se ne andò?) quattro anni prima, anche tutto l'ossigeno del mondo sembrò svanire con lei, o almeno così parve a Caitlin. Da allora Caitlin soffre di attacchi d'ansia che la lasciano senza fiato. E il recente trasferimento a Londra con il papà e la sorellina cervellona minaccia di portare con sé nuove situazioni di panico. Ormai Caitlin va in ansia alla sola idea... di poter andare in ansia! Un tormentoso viaggio in un'altra incredibile dimensione... La vita di Caitlin prende una piega bizzarra quando si ritrova costretta con l'inganno a calarsi in una "tana di coniglio" che la condurrà in un universo fatato, assolutamente meraviglioso... be', se non brulicasse di selvaggi zombie con gli occhi iniettati di sangue!

gennaio 02, 2018

I buoni propositi di lettura del 2018!

Ovviamente dopo aver fatto il recap delle letture del 2017, è giunto il momento di porsi delle nuove sfide per il 2018.

dicembre 30, 2017

Le migliori letture del 2017

Mancano poco più di 24 ore alla fine di questo 2017, quindi è tempo di tirare le somme delle mie letture dell'anno.. possiamo soprannominare questo post "I magnifici sette" XD.

57 libri letti per 19.048 pagine sfogliate. Quali saranno i libri migliori di quest'anno? 
Ho scelto sei libri che mi sono particolarmente piaciuti in questo 2017 e vi dirò perché li ho scelti per far parte di questa classifica. I libri saranno riportati in ordine di lettura, da quelli letti a gennaio fino a quelli di dicembre, quindi non prendete questa lista come un podio con primo, secondo e terzo classificato.


Questo è il libro migliore della saga, pieno di colpi di scena, azione, complotti e sotterfugi. L'ho inserito in questa classifica perché la saga in generale mi è piaciuta, ma questo libro mi ha letteralmente catturata nelle sue pagine.


La storia di Romeo e Giulietta in chiave distopica. Questo libro è nella classifica perché è un libro da cui non mi aspettavo molto, invece l'universo creato dall'autore è davvero bello, il regno di Abyss mi ha ricordato molto Venezia. La protagonista ha un bel carattere forte e la storia ha il giusto mix tra il romanticismo e azione. Unica pecca? Gli altri libri della saga non sono ancora stati tradotti in Italia.


Un libro fantasy sui licantropi. Una trama emozionante dove le due voci narranti di Sam e Grace si fondono magnificamente per creare una storia romantica ma struggente allo stesso tempo. Un libro che merita di finire in classifica per il fatto che mi ha fatto piangere.



 Passenger - Alexandra Bracken

Il libro che mi è piaciuto talmente tanto che l'ho usato per il mio primo giveaway. Questo libro di viaggi nel tempo finisce nella classifica dei migliori libri letti nel 2017 per la sua struttura complessa di salti temporali.

La moglie del califfo

Questo libro è stata una sorpresa, non pensavo potesse piacermi tanto. Questo retelling della fiabe delle Mille e una notte merita di essere fra i migliori libri letti nel 2017 per i suoi favolosi personaggi. Ben descritti e con una forte personalità, danno vita ad un intrigo di situazioni veramente appassionante.


Questo libro non appartiene al genere fantasy, ma mi è entrato nel cuore. Ho letto questo libro fuori dalla mia zona comfort per prepararmi all'incontro con l'autrice ma mai mi sarei aspettata di immergermi totalmente nella storia di Violet e Finch. Ho amato, riflettuto e pianto tanto con questi due personaggi e credo che sia un libro che va letto almeno una volta nella vita.





Questo è l'ultimo titolo letto in ordine cronologico. Mi è piaciuto molto e l'ho inserito in questa classifica perché è un fantasy italiano di valore. Di questo titolo ho apprezzato la suspance e il mistero legati all'identità della protagonista Rya e di come i pezzi del puzzle pian piano sono andati a definirsi. Per essere il primo libro della saga l'ho trovato molto ben scritto e costruito. Trovo che l'autrice sia riuscita perfettamente nell'intento di gettare delle solide basi per i libri successivi, che ho intenzione di leggere assolutamente il prossimo anno.

Con questo direi che ho detto tutto ^^ Non mi resta che attendere il prossimo anno e ricominciare da capo un'altra sfida di lettura :3

dicembre 27, 2017

Fruscio di streghe - Anna Dale

Finalmente in arrivo con l'ultima recensione dell'anno. Eh già, ormai siamo agli sgoccioli di questo 2017, ma prima che finisca ci sarà ancora un post con il riepilogo delle migliori letture dell'anno :3
L'ultima recensione del 2017 è di "Fruscio di streghe", libro fantasy ambientato nel periodo natalizio. Sarà finito tra i Christmas approved?

Titolo: Fruscio di streghe
Titolo originale: Whispering to Witches
Autrice: Anna Dale
Casa editrice: Mondadori
Anno di pubblicazione: 2004
Genere: fantasy per bambini

Trama:

Joseph Binks avrebbe preferito passare il Natale con il papà, ma si trova su un treno che lo porterà a trascorrere le vacanze natalizie con la nuova famiglia della madre. Già nello scompartimento, popolato da personaggi strani, cominciano a intrecciarsi i fili dell'intrigo in cui rimarrà impigliato. Trascinato da un triciclo magico in un improbabile covo di streghe, Joe farà amicizia con la lentigginosa apprendista Fuscello e scoprirà di essere stato coinvolto in un complotto che ruota attorno alla pagina mancante di un antico libro...

dicembre 22, 2017

Le fiabe del dodo #24

Eccoci qui con un post specialissimo della rubrica "Le fiabe del dodo" dedicato all'imminente Natale. Per l'occasione ho tenuto da parte, una fiaba di Andersen scoperta qualche tempo fa intitolata "L'abete". Siete pronti?